il "de rivolutionibus" di Copernico (Pl, 1473-1543)

 

Nell'intento di riallineare il calendario giuliano con le stagioni l'astronomo Niccolò Copernico, dedica a sua santità Paolo III Farnese (1468-1549)

                                                        

il suo lavoro dal titolo di De Revolutionibus orbium coelestium libri sex ("Sei libri sui movimenti circolari dei corpi celesti")

[testo originale in pdf], nel quale era riuscito a calcolare, con notevole accuratezza, sia l'anno tropico, sia l'anno siderale.

[leggere attentamente le parti evidenziate nella prefazione]

pubblicato nel 1543, anno della sua morte, il testo non risolve nessuna delle tre obiezioni mosse al sistema eliocentrico di Aristarco,
ma risolve il problema del calendario